Tag: sciopero

Nascita di un’usanza

24 dicembre.
A Babbo Natale tutto quello che poteva andare storto, andava storto.
Le renne avevano avuto la dissenteria e avevano ridotto la stalla a un disastro, e aveva dovuto spalare cacca per tutta la notte.
Aveva caricato la slitta da solo perchè gli gnomi erano in sciopero, e aveva dovuto scaricarla perchè un pattino era rotto, aveva perso tutta la mattinata a ripararlo e si era anche tagliato malamente un pollice con l’ascia, e quelle maledette renne erano scappate e ci aveva messo una vita a recuperarle.
Metà dei giocattoli non erano arrivati, e quelli che gli avevano consegnato erano tutti della lista delle consegne dell’anno prima.
Gli elfi si erano ubriacati, e aveva dovuto cercarsi i doni giusti in magazzino da solo, e si era ammaccato il naso e un ginocchio quando gli si era rotta la scala.
Nel mettersi i pantaloni li aveva strappati perchè era ingrassato troppo, non c’era verso di trovare il cappello, aveva perso gli occhiali, aveva bruciore di stomaco e quando aveva cercato una birra in frigo l’aveva trovato rotto e comunque la birra era finita.
In quel momento bussa alla porta un Angelo con un albero di Natale e domanda: “Dove devo metterlo questo abete?”.

Ecco come è nata l’usanza di mettere l’Angelo sulla cima dell’albero di Natale.

Sciopero in paradiso

C’e’ sciopero in Paradiso e Gesu’ sostituisce S. Pietro all’ingresso.
Ad un tratto Gesu’ vede avvicinarsi un arzillo vecchietto:
“Benvenuto buon uomo, qual e’ il tuo nome?”.
“Mi chiamo Giuseppe, ma ho vari soprannomi”.
“E che lavoro facevi Giuseppe?”.
“Il falegname”.
“E dimmi: hai avuto prole?”.
“Ho avuto un figlio ma per miracolo, non so neanch’io come e’ potuto accadere”.
“Ah si’ ?!” (diventando pensieroso).
“E… cosa faceva questo figlio ?”.
“Eeeeh! Mi dava un sacco di grattacapi. Era sempre via insieme a persone sconosciute. Ma io lo sapevo che un giorno o l’altro lo avrebbero tradito!”.
Gesu’ sussulta un attimo, poi gli fa ancora una domanda:
“E… senti, com’era il suo rapporto con… la gente ?”.
“Mah, qualcuno gli voleva bene, altri no. Ha avuto problemi con le forze dell’ordine… Eppoi, tutta quella gente che lo voleva mettere sempre in croce !”.
Gesu’, con gli occhi pieni di lacrime alza le braccia al cielo e grida: “Papa’ !”.
E il vecchietto: “Pinocchio !”.

49 mozziconi

Per un’improvviso sciopero dei treni un forte fumatore è bloccato alla stazione, di notte, senza sigarette; i negozi sono chiusi, tutti gli altri passeggeri non fumano, e lui rischia di impazzire.
Per fortuna ha in tasca delle cartine per sigarette: decide di raccogliere tutti i mozziconi che trova, e farne sigarette col loro tabacco.
Per fare una sigaretta occorrono 7 mozziconi, e lui ne trova 49.
Quante sigarette sarà riuscito a fumare?