Archivio mensile: Giugno 2011

Un caso di solidarieta’

Lei torna a casa (senza avvisare prima…) e, sorpresa, trova lui a letto con una giovane fanciulla.
Scena madre, lei gli intima di andarsene e minaccia il divorzio.
Lui con estrema calma:
– Va bene, pero prima ascoltami e poi decidi!
Lei acconsente malvolentieri.
– Stavo andando in macchina quando vedo questa ragazza che fa l’autostop, sporca, lacera e patita. Mosso a compassione, l’ho caricata e mi sono fatto raccontare la sua triste storia. Non mangiava da giorni. Allora l’ho portata a casa e le ho preparato un piatto di pasta. Vedessi come l’ha divorato! Poi le ho chiesto se voleva fare un bagno, sai puzzava un po’! Intanto che si lavava ho dato un’occhiata ai suoi vestiti. Avessi visto in che condizione erano! Sporchi, puzzolenti e stracciati! Ho tirato fuori quel paio di jeans che non metti più da anni perché ti stanno stretti, quel maglione che ti ha regalato tua sorella a Natale che non ti piaceva, quel paio di scarpe che avevi comprato in saldo e che non hai mai messo e l’ho rivestita. Poi l’ho accompagnata alla porta, e quando stava uscendo si è voltata e mi ha chiesto: “Non avresti qualcos’altro che tua moglie non usa più?”


Raggiungere l’orgasmo

Una donna che non riesce a raggiungere l’orgasmo quando fa l’amore col marito milanese, un giorno gli dice:
– Caro, stanotte ho fatto un sogno incredibile, stavamo facendo L’amore e, sopra di noi, sull’armadio, c’era un uomo di colore con un ventaglio che sventolava e ciò mi ha fatto godere tanto!
I due decidono di attuare il sogno così escono e, ad un semaforo, trovano un ragazzone di colore e gli offrono 100 Euro se accetta di sventolare un ventaglio da sopra l’armadio mentre loro fanno l’amore.
Il tipo accetta e i tre corrono in camera da letto.
I due coniugi iniziano quindi a fare l’amore ed il ragazzo sventola il ventaglio da sopra l’armadio.
Purtroppo nessun risultato.
La moglie, allora, dice al marito:
– Forse bisognerebbe invertire le parti… Tu vai sull’armadio e lui viene qui…
Il marito, sebbene perplesso, accetta.
Il ragazzone nero entra nel letto e lui sale sull’armadio.
Poco dopo la donna urla di piacere in maniera impressionante e raggiunge un orgasmo devastante.
Quando i due hanno finito, il marito scende dall’armadio e, rivolto verso il nero, gli dice:
– Uè… Pirla d’un negher, te vist’ come se fa a sventulà ?!?


Masturbarsi…

Esagerare con questa pratica provoca dei danni psico-fisici tremendi?

Abbiamo superato il 2000 e molte persone, genitori e nonne continuano a riempire di fesserie la testa dei loro piccoli bambini avvertendoli che fare cose del genere sono “BRUTTE”, cerchiamo di capire prima quali possono essere i danni secondo queste persone:

La strategia medica:

“Se fai quelle cose, ti si riempie la faccia di brufoli”

“Se ti tocchi troppo ti rimane piccolo e ti diventa storto”

“Se continui così non avrai mai dei figli…perché lo usi troppo adesso”

La strategia religiosa:

“Se fai quelle cose sicuramente andrai all’inferno”

La strategia psicologica:

“Se continui così non avrai mai una vita sessuale normale”

“Guarda che farlo come si deve è sicuramente meglio, quindi aspetta di crescere”

“Procurarsi del piacere sessuale in solitario è una tecnica sbagliata, il sesso si apprezza con il proprio partner”

La strategia Terroristica:

“Se continui così, sarò costretta a dire tutto a tuo padre”

“Se ti vedo un altra volta fare quelle cose, entro in camera tua e lo dico alle tue amiche”

“Mi troverò costretto a parlarne con i tuoi professori”

“Ancora una volta e ti chiudo la connessione ad Internet”

“Domani ci troveremo costretti a spostare la tua stanza nella cantina”

“Se hai veramente bisogno di sfogarti…allora domani ti portiamo a puttane e magari ti prendi anche una bella malattia venerea”

La Strategia del Cuore:

“Vuoi rovinare la vita ai tuoi amati genitori comportandoti così?”

“E noi che pensavamo di aver cresciuto un figlio normale…ma sei ancora in tempo per migliorare”

“Che dolore darai ai tuoi poveri nonni quando verranno a sapere una cosa del genere…”

“Perché ci dai un dolore così grande, perché non ti droghi come tanti ragazzi?”

“Tuo padre si spacca la schiene tutti i santi giorni per farti crescere bene e tu lo ripaghi così?”

L’ultima risorsa:

“Caro, abbiamo trovato la soluzione al tuo spaventoso problema:
Ti presentiamo Francesca….la tua nuova ragazza!”