Il figlio del carabiniere


Un giorno il figlio di un carabiniere, tornando dalla scuola (la prima elementare) corre dal padre esultando: Papa’, papa’, ho preso il miglior voto della classe; la maestra mi ha dato ottimo! Ho fatto le “i” piu’ diritte della classe! e il padre: “Bravo, bravo! Non per niente sei figlio di carabiniere!”. Il giorno successivo il figlio ritorna ancora piu’ contento e, come al solito, corre dal padre: “Papa’, papa’, ho preso il miglior voto della classe; la maestra mi ha dato ottimo! Ho fatto le “o” piu’ tonde della classe! e il padre: “Bravo, bravo! Non per niente sei figlio di carabiniere!”. L’indomani il figlio torna raggiante e corre dal padre: Papa’, papa’, oggi la maestra ha fatto fare a tutti i maschietti un gioco strano! – Che gioco? – Ci siamo messi tutti in fila e abbiamo visto chi aveva il pisello piu’ lungo. Papa’, papa’, ho vinto io Perchè sono figlio di carabiniere? e il padre: “No, Perchè hai ventotto anni!”.