Avvocati!!!

(frasi dette da veri avvocati durante la loro, forse, brevissima carriera)

1. “Dunque dottore, non e’ forse vero che quando una persona muore mentre dorme, non se ne rende conto fino al mattino?”

2. “Lei era presente quando le scattarono questa sua fotografia?”

3. “Il figlio più giovane, quello di vent’anni, quanti anni ha?”

4. “Fu lei o suo fratello a morire in guerra?”

5. “Vi ha ucciso?”

6. “Quanto erano distanti i veicoli al momento della collisione?”

7. “Lei era lì finche non se ne e’ andato, giusto?”

8. “Quante volte si e’ suicidato?”

e non finisce qui…

A: “Così, la data di concepimento (del bambino) fu l’8 di Agosto?”
T: “Si”
A: “E che cosa stava facendo in quel momento?”

A: “Lei ha tre figli, giusto?”
T: “Si”
A: “Quanti sono maschi?”
T: “Nessuno”
A: “Qualcuno di loro e’ femmina?”

A: “Lei dice che le scale andavano giù fino al piano terra”
T: “Si”
A: “E queste scale, tornavano anche su?”

A: “Signor Slatery, lei ha avuto una luna di miele particolare, vero?”
T: “Sono andato in Europa”
A: “E ci ha portato la sua sposa novella?”

A: “Da cosa e’ stato interrotto il suo primo matrimonio?”
T: “Dalla morte”
A: “E dalla morte di chi e’ stato interrotto?”

A: “Può descrivere l’individuo?”
T: “Era di media altezza e aveva la barba.”
A: “Si trattava di un maschio o di una femmina?”

A: “Dottore, quante autopsie ha eseguito su persone morte?”
T: “Tutte le mie autopsie sono eseguite su persone morte!”

A: “Tutte le tue risposte devono essere orali, OK? Che scuola frequenti?”
T: “Orali”

A: “Si ricorda l’ora in cui ha esaminato il corpo?”
T: “l’autopsia e’ iniziata attorno alle 20:30”
A: “E il signor Dennington era morto?”
T: “No, era sdraiato sul tavolo desideroso di sapere perché gli stavo facendo un autopsia!”

A: “Può fornirci un campione di urina?”
T: “Lo posso fare sin da quando ero piccolo!”

A: “Dottore, prima di eseguire l’autopsia, ha controllato la presenza del battito cardiaco?”
T: “No”
A: “Allora ha controllato la pressione del sangue?”
T: “No”
A: “Ha controllato se respirasse?”
T: “No”
A: “Allora e’ possibile che il paziente fosse vivo quando ha cominciato l’autopsia?”
T: “No”
A: “Come può esserne così sicuro dottore?”
T: “Perché il suo cervello era in un contenitore sulla mia scrivania”
A: “Ma e’ tuttavia possibile che il paziente possa essere stato ancora vivo?”
T: “Si, e’ possibile che fosse vivo e che stesse facendo l’avvocato da qualche parte!”