Le fidanzate di Mauro

Mauro aveva 29 anni ed era ancora single, sebbene tutti i suoi amici si fossero sposati.
Lui, invece, continuava imperterrito a frequentare donne sempre diverse. Un giorno un amico gli chiese ragione di questo fatto: “Perchè non ti sistemi? Sappi che non esiste la donna perfetta, cerca di trovarne una con la quale per lo meno tu sia compatibile”.
“In realtà,” replicò Mauro, “ho incontrato molte donne che avrei voluto sposare, ma nessuna di loro ha ricevuto l’approvazione di mia madre”.
L’amico ci pensa su per un momento, poi: “Ho la soluzione! Semplicemente, cerca di trovare una ragazza che sia uguale a tua madre. Anzi, ora che ci penso, ne conosco una che penso possa andare bene”. Detto fatto, l’amico organizza l’appuntamento, e tra Mauro e la ragazza nasce una relazione.
Un bel giorno, finalmente, Mauro decide di portarla a casa dei genitori. Il giorno dopo, l’amico telefona a Mauro:
“Com’è andata? Che ha detto tua madre?”.E Mauro: “Beh, si sono piaciute subito… credo proprio che siano diventate amiche. Però…”.
“Però cosa? Che problema c’è, adesso?”.
“E’ mio padre che non la sopporta”.