Archivio mensile: maggio 2005

Attraversare il ponte

Quattro ragazzi devono attraversare al buio un ponte talmente fragile che sono costretti a passarvi sopra al massimo due alla volta.

Essi, che vogliono fare l’attraversamento di andata sempre in coppia, hanno a disposizione una sola torcia elettrica per vedere dove mettere i piedi e, quindi, non cadere nel vuoto.

Sapendo che per attraversare il ponte da una parte all’altra essi impiegano da soli rispettivamente 1, 2, 5 e 10 minuti e che il tempo impiegato da una coppia per fare l’attraversamento corrisponde al tempo del più lento (ad esempio, se passano insieme il ragazzo che impiega 2 minuti e quello che ne impiega 10, il tempo di attraversamento per la coppia è 10 minuti) sapreste dire in che modo i quattro ragazzi possono attraversare il ponte impiegando soltanto 17 minuti?


Gara di Canoa

Una società italiana ed una giapponese decisero di sfidarsi annualmente in una gara di canoa, con equipaggio di otto uomini. Nonostante ogni squadra si fosse allenata duramente per arrivare al giorno della gara al meglio della forma, i giapponesi riportarono una vittoria schiacciante, con un vantaggio di oltre un chilometro.

Dopo la sconfitta il morale della squadra italiana era a terra. Il top management decise che avrebbero dovuto vincere la gara dell’anno successivo e mise in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema.

Il gruppo di progetto, dopo analisi attente ed approfondite, scoprì che i giapponesi avevano sette uomini ai remi ed uno al comando, mentre la squadra italiana aveva un uomo che remava e sette che comandavano.

In questa situazione di crisi il management dette una chiara prova di capacità gestionale: ingaggiò immediatamente una società di consulenza per investigare la struttura della squadra italiana.

Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella squadra c’erano troppe persone a comandare e troppo poche a remare.

Con il supporto del rapporto degli esperti fu deciso di cambiare immediatamente la struttura della squadra. Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, due supervisori dei comandanti, un capo dei supervisori ed una persona ai remi. Inoltre si introdussero una serie di incentivi per motivare il rematore: era necessario ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più responsabilità.

L’anno successivo i giapponesi vinsero con un vantaggio di due chilometri.

La società italiana licenziò immediatamente il rematore a causa degli scarsi risultati ottenuti sui lavoro, ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo di comando come ricompensa per il grande impegno che la squadra aveva dimostrato.

La società di consulenza preparò una nuova analisi, dove si dimostrò che era stata scelta la giusta tattica, che anche la motivazione era buona, ma che il materiale usato doveva essere migliorato.

Al momento la società italiana é impegnata a progettare una nuova canoa.


Andrea e la moto

Andrea rimane con la moto senza benzina. Il serbatoio contiene esattamente 13 litri ed egli si reca dal benzinaio con due taniche non graduate da 6 e 10 litri. Usando esclusivamente queste taniche, come può ottenere soltanto i 13 litri necessari?


Alla radio

Sul programma mattutino della WBAM FM di Chicago, il DJ gestisce un gioco a premi molto apprezzato dagli ascoltatori.
Il gioco si chiama ‘Mate Match’.
Il gioco funziona nel modo seguente:
il DJ chiama una persona a caso in ufficio e gli domanda se è sposato o se ha una relazione consolidata.
Se la persona risponde ‘SI’, allora lui o lei devono rispondere a tre domande, normalmente molto personali e intime.
L’intervistato a questo punto deve rivelare il nome del partner e il numero di telefono per verificare che le risposte date alle domande coincidano, solo in tal caso la coppia si assicura la vincita del premio.
Qualche mese fa, Chicago ha avuto la mattina più divertente della sua storia. Ecco la battitura della trasmissione tradotta:

– DJ: “Hey! Sono Edgar, della ‘WBAM’. Hai mai sentito parlare di ‘Mate-Match’?”

– Contestant: (ridendo) “Sì, lo conosco.”

– DJ: “Perfetto! Allora sai che ti stiamo per regalare un viaggio a Orlando, in Florida, se vinci. Come ti chiami? Solo il nome di battesimo, per favore.”

– Contestant: “Jim.”

– DJ: “Jim, sei sposato o cosa?”

– Jim: “Sì.”

– DJ: “Sì? Che significa ‘Sì’, sei sposato o che altro?”

– Jim: “Sì, sono sposato.”

– DJ: “Grazie. Adesso, qual è il nome di tua moglie? Solo il nome di battesimo, per favore.”

– Jim: “Sara.”

– DJ: “Jim, rispondimi. Sara è al lavoro, adesso?”

– Jim: “…lei mi ucciderà, per questo.”

– DJ: “Ripeto la domanda: Sara è al lavoro adesso?”

– Jim: (ridendo) “Sì, è al lavoro.”

– DJ: “Okay. Prima domanda per te, Jim: quando è stata l’ultima volta che avete fatto sesso?”

– Jim: “…lei mi ucciderà, per questo.”

– DJ: “Resta con me, Jim! Rispondi alla domanda!”

– Jim: “Verso le 8:00 di questa mattina.”

– DJ: “Sei un mandrillo, Jim!”

– Jim: (ridendo – lusingato) “Beh, insomma…”

– DJ: “Seconda domanda – devi essere sincero: quanto è durato?”

– Jim: “Circa 10 minuti.”

– DJ: “Caspita! Ma allora vuoi davvero vincere il viaggio! Nessuno avrebbe mai detto così poco, se non ci fosse un viaggio in premio.”

– Jim: “Sì, quel viaggio sarebbe sicuramente piacevole.”

– DJ: “Bene, adesso l’ultima domanda: dove avete fatto sesso questa mattina tra le 8:00 e le 8:10?”

– Jim: (ridendo – in modo compiaciuto) “Noi… ummm… io… ovvero…”

– DJ: “Questo lascia intravedere qualcosa di buono, Jim. Dove è successo?”

– Jim: “Niente di speciale, ma… Sua madre è venuta a trovarci per due settimane… “

– DJ: “Uh huh…”

– Jim: “…e questa mattina mia suocera stava facendo la doccia…”

– DJ: “Vai avanti, Jim.”

– Jim: “Sul tavolo della cucina.”

– DJ: “Non un gran che? Questo è molto più avventuroso e eccitante delle ultime 100 volte che io ho fatto sesso. Okay gente, adesso mettiamo la telefonata di Jim in attesa, mi faccio dare il numero di lavoro di sua moglie e la chiamiamo. Voi nel frattempo ascoltatevi qualche annuncio pubblicitario!”

Seguono 3 minuti di annunci pubblicitari…

– DJ: “Okay, gente! Adesso chiamiamo Sara, che ne dite?”

Si sente comporre il numero. Squilla il telefono.

– Voce al telefono: “Buongiorno, qui è la Quinkos.”

– DJ: “Buongiorno, potrebbe passarmi Sara, per cortesia?”

– Voce al telefono: “Sono io.”

– DJ: “Sara, io sono Edgar di WBAM. In questo momento siamo in diretta sul mio programma radio e abbiamo fatto una chiacchierata con Jim nelle ultime due ore.”

– Sara: (ridendo) “Un paio di ore?”

– DJ: “Be’ per un po’. Adesso lui è in linea con noi. Jim sa che non sbaglierai nemmeno una risposta, altrimenti perderete il viaggio premio. Quindi… Conosci le regole di ‘Mate match’?”

– Sara: “No.”

– DJ: “Bene!”

– Jim: (ride) “Sara…”

– Sara: (ridendo) “Jim, che cavolo di scherzo mi stai combinando?”

– Jim: (ridendo) “Devi solo rispondere alle domande con sincerità amore, d’accordo? Devi essere completamente sincera.”

– DJ: “Sì, questo è il requisito essenziale. Adesso ti farò 3 domande, Sara. Se le tue risposte corrisponderanno a quelle date da Jim, allora avrete vinto e partirete per un meraviglioso viaggio a Orlando, in Florida, per 5 giorni a nostre spese: Disney World, Sea World, biglietti per tutte le attrazioni. Tutto compreso, Sara. Bene, iniziamo: Alright. Quando è stata l’ultima volta che avete fatto sesso, Sara?”

– Sara: “Oh mio Dio, Jim… Uh… Questa mattina, prima che Jim andasse in ufficio.”

– DJ: “A che ora esattamente?”

– Sara: “Verso le 8:00 di questa mattina.”

– DJ: “Molto bene. Seconda domanda: quanto è durato?”

– Sara: “12, 15 minuti forse.”

– DJ: “Hmmmm. Questa risposta è abbastanza vicina. Sono sicuro che Sara sta proteggendo la mascolinità del suo uomo. Adesso è rimasta l’ultima domanda, Sara. Sei ad una domanda dal vincere il viaggio e partire con Jim per la Florida. Sei pronta?”

– Sara: (ridendo) “Sì…”

– DJ: “Ultima domanda per vincere il viaggio premio: Dove lo avete fatto?”

– Sara: “OH, MIO DIO! JIM!! Non hai risposto anche a questo, vero?”

– Jim: “Non aver paura, amore. Rispondi, ed è finita.”

– DJ: “Di cosa ti preoccupi, adesso, Sara? Rispondi alla mia ultima domanda”

– Sara: “Bene, è che mia madre è venuta a passare qualche settimana da noi e…”

– DJ: “Vi ha visto?”

– Sara: “JIM?!?”

– Jim: “No, no, io non…”

– DJ: “Tranquillizzati, Sara. Volevo solo vedere che reazione avevi. Allora? La tua risposta?

– Sara: “Ohhhh, signore… Non ci posso credere che lo hai detto!”

– Jim: “Forza, tesoro, è per un viaggio gratis in Florida.”

– DJ: “Avanti, Sara. Non abbiamo tutto il giorno: dove lo avete fatto?”

– Sara: (una breve pausa, un lieve sospiro) “Nel culo.” (lunga pausa di silenzio radio)

– DJ: “Ritorneremo fra pochi istanti dopo aver ascoltato i nostri sponsor.”

P.S. La coppia non è andata in Florida, ma ha reso allegro più di un milione di ascoltatori. Dove?

A Chicago.